Con il pretesto di una pandemia globale, stiamo assistendo al più grande attacco perpetrato nella storia contro i nostri diritti e le nostre libertà fondamentali

Un anno dopo la dichiarazione della pandemia globale Covid-19, la società in cui viviamo ha subito grandi cambiamenti. Lo scopo di questo documentario è aiutare i cittadini a capire cosa sta realmente accadendo, ma abbiamo bisogno del tuo aiuto.

Attraverso la PAURA, in un solo anno sono state attuate politiche che sembrerebbero impensabili in condizioni normali. Confinamento di tutte le persone nelle loro case, repressione della polizia, stati di allarme, controllo assoluto dei mass media, implementazione della censura dell’informazione a livello planetario, messa a tacere di qualsiasi voce dissidente con campagne di squalifica, assenza di dibattito, campagne di disinformazione, uso dello stato fondi senza alcun controllo, così come il tentativo di vaccinazione obbligatoria in tutto il mondo.

Il potere ha sempre utilizzato le crisi per stabilire il controllo totalitario sulla popolazione. Questa è quella che viene chiamata la dottrina dello shock, descritta da Naomi Klein, in cui, attraverso gli impatti sulla psicologia sociale da disastri o contingenze e approfittando della confusione e dei sconvolgimenti generali, si possono attuare riforme impopolari.

LA FALSA PANDEMIA: Assunto reale da tutti, è stato possibile grazie a una società non abituata a pensare per se stessa ma ad assumere “verità ufficiali”. Orchestrato utilizzando una strategia basata sull’inesattezza, manipolazioni, bufale e bugie degli attuali capi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, con la complicità di grandi gruppi di potere, l’uso palese dei grandi media e il silenzio complice di molti scienziati, medici, ricercatori, accademici , politici, pubblici ministeri, giudici e magistrati e, in definitiva, una società abituata ad assumere le verità imposte dai media che ci informano male.

Il documentario «The Big Reset» sarà nemico della censura e cercherà di raggiungere quante più persone possibile le opinioni di persone altamente istruite che vengono sistematicamente messe a tacere per non essere d’accordo con il pensiero unico e obbligatorio che stanno cercando di imporre su di noi. Il documentario cercherà di generare dibattito, nonché di risolvere molte delle domande di cui abbiamo il diritto di conoscere le loro risposte.

Una delle domande chiave è perché nei media non si parla quasi mai di The Great Reset o The Great Reboot. The Great Reset è una proposta del World Economic Forum (WEF) per ricostruire l’economia in modo sostenibile all’indomani della pandemia COVID-19. Inquadrata nel piano dei globalisti e della loro Agenda 2030, l’attuale pandemia si presenta come un «agente acceleratore» di tutte le politiche totalitarie che si stanno attuando a livello planetario.

Questa idea è stata sviluppata per decenni. Per raggiungere lo stato onnipotente e realizzare una trasformazione radicale della società, è necessario un maggiore interventismo e controllo dei governi attraverso organizzazioni culturali e scientifiche. Con la dichiarazione di una presunta pandemia globale, la libertà affronta un nuovo nemico. La tirannia si maschera da governo esperto e dittatura benevola. I nuovi governanti non giustificano il loro diritto di governare a causa della divina provvidenza, ma ora rivendicano il diritto di governare il popolo in nome della salute e della sicurezza universali, sulla base di presunte prove scientifiche.

Sarebbe impossibile orchestrare un colpo di stato dall’alto, come questi gruppi di potere cercano di realizzare, senza l’aiuto dei media. Questi media non sono indipendenti da molto tempo, ma sono controllati da grandi gruppi allineati con slogan globalisti. Il suo meccanismo di ingegneria sociale trasforma le società di media in strumenti al comando del potere. In loro c’è la chiave della manipolazione, che vediamo chiaramente in questa pandemia.

Fortunatamente, ci sono sempre più professionisti nel campo della medicina, della salute e del giornalismo, nonché altre discipline che mettono in discussione queste “verità ufficiali”. Dalla dichiarazione di Great Barrington, firmata da oltre 6.000 specialisti in tutto il mondo e 50.000 persone, in cui vengono messe in discussione dure misure governative per far fronte alla pandemia,
chiedendo la ripresa di tutte le attività lavorative, fino al Messaggio di Allerta Internazionale dalla salute professionisti ai governi del mondo, già firmati da un migliaio di professionisti, per lo più medici, appartenenti al collettivo United Health Professionals, in cui denunciano che COVID-19 è «la più grande truffa sanitaria del 21 ° secolo».

Se non hai mai sentito parlare di tutto questo elencato qui, è normale. C’è un tentativo deliberato da parte dei mass media di nascondere questo tipo di informazioni. Ci hanno travolto per un anno con cifre e dati manipolati per confonderci e farci perdere il senso della realtà, mentre a poco a poco stanno minando le nostre libertà.

Tuttavia, ci sono persone coraggiose e ben preparate nelle discipline che li riguardano; da epidemiologi, genetisti, biologi molecolari, biochimici, avvocati, giornalisti prestigiosi e persino premi Nobel, che denunciano da tempo la situazione in cui ci troviamo. Queste sono le persone a cui daremo voce in questo documentario, per far arrivare un messaggio vero a quante più persone possibile.

In questo mondo che vogliono dipingerci, la tendenza dominante è quella di piegarsi al cosiddetto “New Normal”, che altro non è che uno stato anormale e antidemocratico di libertà controllata, con il pretesto di una presunta malattia pandemica che è devastando il pianeta. Hanno deciso che la pressione non cambierà fino a quando non accetteremo i loro termini. E in questo atto di orgoglio, hanno corrotto i principi della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. Ma questa volta hanno ignorato un dettaglio, inesistente nei conflitti precedenti, e cioè che ora le masse hanno una voce.

Diffondi, condividi e, se te lo puoi permettere, sostieni questo progetto in modo che, con l’aiuto di tutti, diventi sempre più grande.

Come disse Abraham Lincoln: “Puoi ingannare tutti per un po ‘. Puoi ingannare qualcuno tutto il tempo. Ma non puoi ingannare tutti tutto il tempo. “

[Alternative Video Source: https://liberantes.org/videos/abcd0028.mp4]